Menu

Legge “Dopo di Noi”

Cari amici, qualcosa si sta muovendo!!!

L’avvocato Annamaria Calcagno, del nostro Comitato Scientifico, ha gentilmente redatto una prima presentazione sulla legge “Dopo di Noi” che potrebbe essere approvata a breve dal Parlamento.

Continuate a seguirci per restare sempre aggiornati.

 

 

La Camera dei deputati, in data 05/02/2016, ha finalmente approvato il testo unificato Ddl n.° 2232/15 “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare”. Il provvedimento licenziato da Montecitorio (con 374 sì e 75 no) passa ora all’esame del Senato (senza subire presumibilmente particolari modifiche) per poi diventare definitivamente legge entro il prossimo mese di aprile. Si tratta di una legge per certi aspetti rivoluzionaria: senza dubbio un primo e importante passo verso la tutela del diritto all’autonomia e alla vita indipendente delle persone con disabilità (i cui parametri sono quelli previsti dalla Legge 104/92) e verso la serenità familiare che tanti genitori auspicano da tempo.

Il testo prevede misure di assistenza, cura e protezione per le persone con disabilità grave che risultino prive di sostegno familiare o perché sono venuti a mancare i genitori o perché gli stessi non sono in grado di sostenere le responsabilità relative alla loro assistenza. Viene istituito un Fondo di assistenza, destinato, in particolare, ad attivare programmi che si prefiggono l’obiettivo di promuovere l’autonomia e l’inclusione sociale delle persone disabili, anche attraverso innovativi interventi di de-istituzionalizzazione e di supporto alla domiciliarità in residenze o gruppi-appartamento che riproducano le condizioni abitative e relazionali della casa familiare.

Tra le novità più rilevanti del DdL n.°2232/2015, si segnala la previsione di agevolazioni tributarie per la costituzione del trust che abbia come finalità esclusiva l’assistenza alla persona disabile, tra cui, ad esempio, l’esenzione dall’applicazione della imposta di successione sui trasferimenti di beni e diritti con cui è alimentato il trust. La legge di stabilità per il 2016, ha previsto uno stanziamento di 90 milioni di euro. I criteri di acceso al fondo saranno definiti con decreto del Ministero del Lavoro che dovrà essere emanato entro 6 mesi dall’entrata in vigore della legge.

Un ulteriore intervento di natura fiscale (oggetto di acceso dibattito politico) riguarda l’incremento della quota di detrazione ai fini Irpef per le polizze assicurative finalizzate alla tutela dei soggetti disabili ( la detraibilità dei premi versati passa da euro 530,00 a euro 750,00).

Queste in estrema sintesi le innovazioni introdotte dalla Novella : una legge certamente perfettibile sotto diversi profili, ma che dimostra finalmente senso civico, rappresentando un importante passo in avanti nell’affrontare la drammatica situazione di un numero sempre più rilevante di famiglie.

(Avv. Annamaria Calcagno)

Condividi l"articolo!

0 Commenti

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata

Related post

  TOP